the ultimate guide to make up: brushes

bentornati sul mio blog e benvenuti a coloro che leggono quello che scrivo per la prima volta,

ho deciso di continuare con la rubrica dedicata alla teoria del make up che, nonostante io non sia una professionista, conosco grazie ai consigli e tecniche ottenute dai vari make up artist che seguo!

vi lascio qui il link a tutti gli articoli precedenti, di questa tipologia

oggi parliamo dei pennelli che non sono assolutamente indispensabili per realizzare un make up (guardate questo video della bravissima make up artist shonagh che è stato interamente realizzato con le mani!).

tuttavia sono degli ottimi strumenti per portare il proprio make up ad un livello superiore e per rendere anche l’applicazione più semplice, quindi vediamo quali sono i principali per il viso e domenica tratteremo, invece, quelli da occhi!

come prima cosa bisogna però ricordare che i pennelli con le setole sintetiche sono perfetti per un trucco in crema, mentre quelli con peli naturali sono ottimi utilizzati con il make up in polvere e che delle setole corte ci permettono un maggiore controllo sull’applicazione del prodotto, al contrario delle setole più lunghe conferiranno un’applicazione più sfumata.

Pennelli da correttore

Questo slideshow richiede JavaScript.

i pennelli da correttore più comuni sono:

  • a lingua di gatto, perfetti per la correzione della zona interessata conservando la coprenza del prodotto;
  • a forma conica, ottimi per raggiungere anche l’angolo interno dell’occhio, stendendo e sfumando allo stesso tempo;
  • a sezione circolare, garantiscono una perfetta stesura ed una coprenza eccellente;
  • di precisione, sono caratterizzati dalla forma molto piccola che permette di correggere le imperfezioni, di correggere sbavature di eyeliner e rossetto.

Pennelli da fondotinta

Questo slideshow richiede JavaScript.

moltissime le tipologie di pennelli da fondotinta ma le principali sono:

  • a sezione piatta, più comunemente detti kabuki, garantiscono coprenza, sfumando il prodotto e senza lasciare segni;
  • a sezione circolare, offrono un’alta coprenza e dona un finish setoso, quasi come se fosse state utilizzato un airbrush;
  • a lingua di gatto, sono i classici pennelli da fondotinta. con questi pennelli il prodotto va però tirato, mentre con gli altri va lavorato in maniera circolare o picchiettato ed è proprio questo che lo differenzia dai due precedentemente illustrati. spesso con questi, data l’applicazione differente, si ottengono delle antiestetiche striature con maggior prodotto depositato che bisogna sfumare accuratamente;
  • a sezione triangolare, permettono di raggiungere anche gli angoli più scomodi del viso come i lati del naso, il contorno occhi e i contorni dell’ovale. anche questi si utilizzano tirando il prodotto.

Pennelli da cipria 

Questo slideshow richiede JavaScript.

nonostante i pennelli da cipria possono avere qualsiasi forma, perché, di solito, ognuno ha la sua preferita sia per comodità ma anche per rilascio di prodotto, queste sono le principali:

  • a sezione circolare, diffondono in modo molto naturale e leggero la cipria;
  • a sezione conica ed affusolato, questa tipologia è molto amata per fissare il correttore sotto gli occhi, data la punta che permette di arrivare fino all’angolo interno;
  • a setole piatte, questi pennelli hanno le setole che si sviluppano in altezza piuttosto che in apertura, infatti non sono molto voluminosi. sono però perfetti per ritoccare e fissare in modo preciso, picchiettando, alcune zone del viso.

Pennelli da contouring/ blush

Questo slideshow richiede JavaScript.

diverse le forme per diversi risultati:

  • obliqui, con le setole angolate è molto semplice applicare la terra e il blush ricreando un effetto bonne minne;
  • piatti, sono ottimi per dei contouring molto marcati e d’effetto;
  • sagomati, hanno la particolarità di avere un incavo che li differenzia dai comuni pennelli obliqui, questo permette di seguire la linea degli zigomi ed avere un contouring deciso e mirato;
  • a punta o conici, in questo caso, a seconda della densità delle setole e dalla grandezza del pennello dipende l’intensità che si ottiene: più le setole sono dense e minore è l’ampiezza, più è intenso il contouring o il blush; ,più le setole sono dense e maggiore è l’ampiezza, minore è la concentrazione di prodotto e quindi si avrà un effetto più sfumato.

Pennelli per illuminante

Questo slideshow richiede JavaScript.

i principali pennelli utilizzati per fare l’highlighting sono:

  • a punta, per un’applicazione intensa e localizzata in punti ben precisi;
  • fan brush, per noi italiani, a ventaglio, ottimi per diffondere l’illuminante in maniera più ampia e meno intensa.

Spugnette viso

Questo slideshow richiede JavaScript.

nonostante non siano parte della categoria “pennelli”, le spugnette  meritano di essere nominate. sono diventate famose con la beauty blender e moltissimi hanno cercato di riprodurla con risultati più o meno buoni.

sono perfette utilizzate umide per togliere l’eccesso di fondotinta, rendere quindi la base più leggera  e naturale. molto amate anche per sfumare il contouring e blush in crema, ma vengono anche utilizzate per applicare le creme prima del make up e per correggere eventuali errori con l’eyeliner o per migliorare la forma del trucco occhi, in questo caso però la spugna non va picchiettata ma strusciata e tirata!

voi avete un tipo di pennello viso preferito? utilizzare pennelli oppure fate tutto con le mani? quali sono le marche che più utilizzate? 

attendo tutti i vostri commenti e vi invito a seguirmi sui social!

instagram: potete trovarmi con il nome di jumpintothebeauty o, semplicemente, cliccando qui https://instagram.com/jumpintothebeauty/ 

google+ : https://plus.google.com

pinterest: noemjitb

influester: noemi c

vi aspetto su tutti i miei social, altrimenti, ci vediamo sempre qui con il prossimo  articolo;                                                                   

                                                                 FontCandy

Annunci

3 pensieri riguardo “the ultimate guide to make up: brushes

ehi tu, facci leggere cosa ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...